Questo sito contribuisce alla audience di

San Pàolo di Jèsi

comune in provincia di Ancona (42 km), 224 m s.m., 10,07 km², 841 ab. (sampaolesi), patrono: Conversione di san Paolo (25 gennaio).

Centro alla destra del fiume Esino. Appartenne, seguendone le vicende storiche, a Jesi, che nel sec. XII vi costruì un castello. La parrocchiale conserva una pala del Pomarancio (1620) e un organo del 1737.§ Centro agricolo, prevale la coltivazione di vigneti del pregiato verdicchio di Jesi, accompagnata da quella dei cereali, della barbabietola, dell'olivo e dei foraggi per l'allevamento. Attivi i comparti industriali della lavorazione di prodotti agricoli e della plastica, della robotica, dell'edilizia e dell'abbigliamento.

Media


Non sono presenti media correlati