Questo sito contribuisce alla audience di

San Sebastiano al Vesùvio

comune in provincia di Napoli (11 km), 175 m s.m., 2,60 km², 9849 ab. (sansebastianesi), patrono: san Sebastiano (20 gennaio).

Centro posto alle pendici nordorientali del Vesuvio, nel cui parco nazionale è compreso. Nel Medioevo fece parte del territorio di Somma Vesuviana, passando poi al monastero napoletano di San Sebastiano. Fu distrutto dall'eruzione del 1944.§ L'abitato, dall'aspetto moderno, è dominato dalla grande cupola bianca della chiesa di San Sebastiano (sec. XVIII), salvatasi nel 1944. Nel vecchio Municipio ha sede l'Ente Parco Nazionale del Vesuvio.§ L'agricoltura produce uva (vini lacrima Christi e vesuvio DOC), ortaggi (pomodori “a piennolo”) e frutta. L'industria opera nei settori alimentare, grafico, cartotecnico, dell'abbigliamento e delle materie plastiche. È meta di turismo naturalistico ed escursionistico.

Media


Non sono presenti media correlati