Questo sito contribuisce alla audience di

Sangiórgio, Abbóndio

scultore italiano (Milano 1798-1879). Frequentò a Brera i corsi di Camillo Pacetti e con i due bassorilievi Apollo e Marsia e Supplizio d'Issione vinse la medaglia d'oro al concorso accademico. Nel 1825 gli venne commissionata la sestiga bronzea dell'Arco della Pace a Milano, a cui attese per sette anni. In uno stile di pesante accademismo, privo di geniali slanci, eseguì numerose statue celebrative, tra le quali quelle di Vincenzo Monti a Brera, del Medico Paletta all'Ospedale Maggiore, di Romagnosi alla Biblioteca Ambrosiana, a cui fecero seguito opere impegnative come i Dioscuri per la reggia di Torino, il gruppo del Figliol Prodigo al Belvedere di Vienna e la statua equestre di Carlo Alberto a Casale.

Media


Non sono presenti media correlati