Questo sito contribuisce alla audience di

Sanginéto

comune in provincia di Cosenza (85 km), 275 m s.m., 27,50 km², 1410 ab. (sanginetesi), patrono: Madonna della Neve (5 agosto).

Centro posto al di sotto del passo dello Scalone, sul versante tirrenico della Catena Costiera. Di origini incerte (forse è l'antica Tigella o Tileto fondata dagli Enotri), durante le dominazioni normanna e angioina appartenne alla famiglia dei Sangineto; quindi i possedimenti passarono ai Sanseverino e nei secoli successivi ai Majorana e ai Firrao.§ La parrocchiale trecentesca di Santa Maria della Neve, ristrutturata nel corso del sec. XVI, conserva l'antico portale gotico in tufo. Da segnalare all'interno il pregevole fonte battesimale ligneo, diversi arredi sacri e oggetti in argento dei sec. XVII e XVIII. Il castello dei Sangineto, in riva al mare, ha torri angolari cilindriche e loggiato cinquecentesco.§ L'economia, basata principalmente sull'agricoltura (ortaggi, olive, cereali), si completa con piccole aziende operanti nel settore conserviero. L'artigianato è sviluppato nella produzione di merletti e nella lavorazione del legno. Rilevanti sono anche le attività collegate al turismo estivo.

Media


Non sono presenti media correlati