Questo sito contribuisce alla audience di

Sant'Arsènio

comune in provincia di Salerno (82 km), 463 m s.m., 20,19 km², 2752 ab. (santarsenesi), patrono: santi Anna e Arsenio (26 luglio).

Centro posto alla sinistra del fiume Tanagro; è compreso nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Sorse nel Medioevo presso un monastero dedicato a Sant'Arsenio. Compreso nel feudo di Diano, appartenne ai Calà. Fu danneggiato dal terremoto del 1980.§ Nella chiesa di Santa Maria Maggiore o dell'Annunziata, rifatta completamente nel 1971, sono custoditi, dietro l'altare maggiore, un crocifisso di Giacomo Colombo (sec. XVII-XVIII), e il gruppo scultoreo dell'Annunciazione, opera dello stesso autore, proveniente dalla chiesa dell'Annunciata.§ L'agricoltura produce ortaggi, frutta e cereali. È diffuso l'allevamento di suini, ovini e bovini, con produzione lattiero-casearia. Attività manifatturiere operano nei settori edile e alimentare.§ Appena fuori dal paese, nei pressi di un mulino abbandonato, si trova l'ingresso della grotta del Secchio, esplorata per circa 800 m, con piccoli antri, corridoi e laghetti.

Media


Non sono presenti media correlati