Questo sito contribuisce alla audience di

Santa Cesàrea Tèrme

comune in provincia di Lecce (48 km), 25 m s.m., 26,5 km², 3095 ab. (cesarei o cesarini), patrono: santa Cesarea (12 settembre).

Centro del Salentosudorientale, situato lungo il litorale adriatico a S di capo d'Otranto, disteso a picco sulla ripida scogliera. La presenza umana nel territorio è documentata dal medio Paleolitico. Il comune venne costituito nel 1913 staccando frazioni dai comuni di Minervino di Lecce e Ortelle.§ È importante stazione balneare e turistica, rinomata soprattutto per le cure termali con acque sulfuree salso-bromo-iodiche che sgorgano da quattro grotte collegate con il mare (Gattulla, Bagno Marina, Sulfurea e Fetida); l'attività terapeutica iniziò alla fine dell'Ottocento e l'architettura del centro termale (1910) testimonia uno stile liberty di ispirazione vagamente moresca. L'agricoltura (frutta, cereali, olive, uva da vino e tabacco) e l'allevamento completano il quadro economico.

Media


Non sono presenti media correlati