Questo sito contribuisce alla audience di

Sapéto, Giusèppe

esploratore e missionario (Carcare 1811-Genova 1895). Dopo aver svolto il suo apostolato a partire dal 1834 in Libano, Siria, Egitto, Eritrea ed Etiopia, ritornato in Italia abbandonò l'abito talare e fu professore di arabo presso le università di Firenze (1862) e Genova (1864). All'epoca dell'apertura del Canale di Suez sostenne caldamente la necessità di un'espansione italiana nel Mar Rosso e trattò per conto della compagnia di navigazione Rubattino l'acquisto di un tratto di costa della baia di Assab. Lasciò numerosi scritti.