Questo sito contribuisce alla audience di

Sarawak

Guarda l'indice

Generalità

Stato (124.450 km²; 2.619.300 ab. secondo una stima del 2013; capoluogo Kuching) della Malaysia. Occupa la porzione nordoccidentale dell'isola del Borneo e confina con il Kalimantan (Indonesia) a S, con il Sabah e il Brunei a NE; a N e a NW le coste sono bagnate dal Mar Cinese Meridionale. Il territorio, attraversato dai fiumi Baram, Rajang e Lupar, è pianeggiante lungo la fascia costiera, spesso paludosa, mentre verso l'interno si eleva nei monti Penambo, Iran e Kapuas. La popolazione è composta da due gruppi principali: per oltre due terzi da Daiacchi (il maggior gruppo indigeno) e Cinesi, poi da Malesi e gruppi minori; parla l'inglese e il malese e professa la religione musulmana. La principale risorsa economica è il petrolio, estratto dai giacimenti di West Lutong e Baram e raffinato a Lutong; si estraggono inoltre bauxite (a Sematan), fosfati, oro (a Bau e a Bidi) e antimonio (a Kwei Fah). Notevole importanza ha pure lo sfruttamento dei boschi, che ricoprono il 75% della superficie territoriale, mentre l'agricoltura (riso, palme da cocco), l'allevamento e la pesca hanno un ruolo più modesto. L'industria è presente con vari impianti specialmente nei settori petrolchimico, tessile, metallurgico (antimonio), alimentare, calzaturiero, chimico (saponi), del tabacco e del legno. Centri importanti, oltre al capoluogo, sono Miri, Sibu, Lutong e Binatang.

Storia

Dal sec. XVI al XIX Sarawak fece parte del sultanato di Brunei che deteneva il controllo su vaste zone del Borneo. Nel 1841 l'inglese sir J. Brooke ricevette dal sultano di Brunei parte di quello che è oggi il Sarawak come compenso per averlo aiutato a reprimere una rivolta interna. Brooke assunse il titolo di rajah di Sarawak e riuscì a estendere i confini del suo Stato fino a quelli attuali. Nonostante che Sarawak divenisse un protettorato britannico nel 1888, la famiglia Brooke lo governò fino al 1946, anno in cui Charles Vyner Brooke lo cedette alla corona inglese. Ottenuta l'indipendenza, Sarawak, insieme a Sabah, nel settembre 1963 si unì alla Federazione della Malaysia nonostante l'opposizione dell'Indonesia.

Media


Non sono presenti media correlati