Questo sito contribuisce alla audience di

Sargent, Thomas John

economista statunitense (Pasadena, California, 1943). Nel 2011, insieme a Cristopher A. Sims, è stato insignito del Premo Nobel per l'economia, in ragione “delle ricerche empiriche su cause ed effetti in macroeconomia”. Docente all'università del Minnesota e consulente della Federal Reserve Bank di Minneapolis, è ritenuto tra gli esponenti più rappresentativi della scuola della nuova macroeconomia classica e di quella che viene definita la “rivoluzione delle aspettative razionali”, vale a dire un cambio di orientamento, avvenuto a partire dagli anni Settanta del Novecento, che riconosce come il comportamento degli individui sia influenzato in modo fondamentale dalle loro aspettative sull'andamento futuro del sistema economico. Tale approccio ha scardinato i tradizionali rapporti causa/effetto: le aspettative di investitori, consumatori e imprese riguardo alle politiche monetarie e fiscali future, al tasso di inflazione, e alla dinamica del debito pubblico e del suo finanziamento, hanno effetti immediati su consumi e investimenti e quindi sul tasso di crescita dell'economia.

Media


Non sono presenti media correlati