Questo sito contribuisce alla audience di

Saura, Antonio

pittore spagnolo (Huesca 1930-Cuenca 1998). Accostatosi a Parigi alle tematiche del gruppo surrealista , se ne staccò presto per orientare il violento automatismo della sua pittura verso una figurazione di netta impostazione espressionistica. Fu tra i fondatori, a Madrid, del movimento e della rivista El Paso (1957-60) e tra i firmatari del manifesto Contro lo stile (1957). La sua pittura, volta sia alla raffigurazione dell'uomo come vittima, oppresso nelle sue affermazioni di libertà, sia alle contraddizioni della realtà contemporanea, si affida a mezzi espressivi in cui spiccano violenza segnica e drammaticità gestuale. Dagli inizi degli anni Settanta Saura ha abbandonato la tela per dedicarsi alla pittura su carta che è andata man mano assumendo toni meno drammatici. Nel 1979 ha avuto il primo premio alla Biennale di Grafica di Heidelberg; nello stesso anno un'importante retrospettiva della sua opera è stata tenuta allo Stedelijk Museum di Amsterdam, seguita da un'antologica alla Fondazione Mirò di Barcellona (1980). Nel 1982 ha pubblicato il libro di memorie A. Saura: Note-book, 1958-1980.

Media


Non sono presenti media correlati