Questo sito contribuisce alla audience di

Savóna (provincia)

Guarda l'indice

provincia della Liguria, 1545 km², 282.548 ab. (stima 2005), 183 ab./km², capoluogo: Savona. Comuni: 69. Sigla: SV.

Generalità

Istituita nel 1927, è la seconda, per estensione, tra le province liguri. Si affaccia a SE nel Mar Ligure ed è delimitata dalle province di Imperia, Cuneo, Asti, Alessandria e Genova.

Territorio

Il territorio, prevalentemente collinare e montuoso, è occupato dal settore nordorientale delle Alpi Marittime e da quello occidentale dell'Appennino Ligure, separati dal colle di Cadibona. Il confine amministrativo con il Piemonte si sviluppa sul versante padano, per cui il crinale spartiacque alpino e appenninico rientra interamente nell'ambito provinciale. Il versante marittimo è caratterizzato da brevi dorsali montuose, separate da strette valli che scendono ripide al mare; quello padano da valli piuttosto ampie, percorse da alcuni affluenti del Po, quali la Bormida di Millesimo, la Bormida di Spigno, l'Erro e l'Orba. Portate più irregolari e regime torrentizio hanno i corsi d'acqua che sfociano nel Mar Ligure; i principali sono l'Arroscia e il Neva, rami sorgentiferi del Centa, un breve fiume cui si deve la formazione della fertile pianura di Albenga, il Letimbro, il Sansobbia e il Teiro, che sfociano rispettivamente a Savona, ad Albisola Marina e a Varazze. Ai problemi legati al dissesto idrogeologico, tipici dell'intera regione, si aggiunge l'abbandono dell'agricoltura di montagna nella zona interna della provincia, con conseguente mancata manutenzione degli alvei torrentizi e del sottobosco. Questo stesso fenomeno aumenta il rischio di incendi boschivi, soprattutto in estate.A tutela dei vari ambienti del territorio provinciale sono stati istituiti alcuni parchi regionali, quali il Parco del Beigua, il Parco di Bric Tana e quello di Piana Crixia; a questi si sono aggiunte, nel 1995, le riserve naturali dell'Isola Gallinara, di Bergeggi e di Rio Torsero. Il clima, mite e con caratteri mediterranei sulla ristretta fascia costiera e sul versante marittimo, è più tipicamente preappenninico sul versante padano, dove le estati sono fresche, ma gli inverni, lunghi e freddi, sono spesso accompagnati da precipitazioni a carattere temporalesco. Dal punto di vista demografico la provincia di Savona è la meno densamente abitata tra quelle liguri. Notevoli sono le differenze di densità di popolazione tra la fascia costiera e la regione montuosa dell'interno: la prima è caratterizzata da un costante incremento demografico, dovuto principalmente sia ai movimenti migratori nell'ambito provinciale sia all'immigrazione da altre province; la seconda è soggetta dagli ultimi decenni del sec. XX a progressivo spopolamento. I centri principali, dopo il capoluogo, sono Cairo Montenotte e Albisola Superiore, all'interno; Albenga, Varazze, Finale Ligure, Alassio e Loano, sul mare. Queste ultime, famose località turistiche, sono lambite dall'autostrada A10, che, correndo parallelamente alla costa, unisce Genova a Ventimiglia. L'intero versante costiero è inoltre percorso dalla SS 1 Aurelia e dalla ferrovia che da Genova conduce al confine con la Francia. Al capoluogo, da Torino, attraverso il colle di Cadibona, giunge l'autostrada A6. Numerose strade provinciali collegano l'entroterra con le località costiere, con andamento quasi perpendicolare alle principali arterie di traffico.

Economia

Per le caratteristiche morfologiche e pedologiche del territorio l'agricoltura non è molto sviluppata; essa produce ortaggi, frutta, patate primaticce, olive, uva da vino (da cui si ottengono pigato, rossese, vermentino e, in misura minore, granaccia e lumassina), cereali e foraggi per l'allevamento bovino e ovino. Particolarmente sviluppate sono le coltivazioni orticole, specializzate in primizie, della piana di Albenga. Per quanto riguarda la pesca, nel Savonese si ottiene circa un quarto del totale della produzione ligure. Di maggior rilievo è l'industria, attiva nei settori meccanico (stabilimento Piaggio di Finale Ligure), cantieristico, elettrotecnico, chimico, tessile, alimentare, conciario e del vetro, e localizzata soprattutto nell'area di Vado Ligure e Savona e, nella valle della Bormida, a Cairo Montenotte. Sviluppata è l'attività del porto di Savona, che, data la facilità di collegamento con il Piemonte, continua a svolgere per questa regione e in particolare per Torino, anche se in minor misura rispetto al passato, il ruolo di porta sul Mediterraneo. Il turismo è assai affermato non solo nei centri costieri (tra cui Alassio, Albisola Marina, Bergeggi, Borgio Verezzi, Finale Ligure, Loano, Noli, Pietra Ligure, Spotorno, Varazze), ma anche nelle località dell'entroterra appenninico (tra cui Bardineto, Calizzano, Millesimo, Nasino, Osiglia, Piana Crixia, Sassello, Testico).