Questo sito contribuisce alla audience di

Scèna/Schenna

comune in provincia di Bolzano (32 km), 600 m s.m., 48,26 km², 2677 ab. (scennesi/Schennaner), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro situato sul versante sinistro della bassa val Passiria. Fino al 1369 appartenne ai von Schenna, che vi eressero un castello. Successivamente passò agli Starkenberg, ai conti di Tirolo (1423), ai Liechtenstein e infine ai conti di Merano.§ Il Castello, del Trecento ma rifatto nel sec. XVIII e restaurato in seguito, conserva arredi, raccolte di armi e cimeli. La chiesa di San Martino è duecentesca, mentre l'antica parrocchiale dell'Assunta fu riedificata e affrescata nel Quattrocento. Il mausoleo neogotico dell'arciduca Giovanni d'Austria e della moglie Anna Pochl è del 1869. Nelle vicinanze si trova la chiesa di San Giorgio, forse del sec. XIII: a pianta circolare, conserva affreschi del tardo Trecento, altare e campanile gotici. Poco a valle, in posizione panoramica, sorge il castello Gaiano, con una massiccia torre romanica munita di feritoie.§ Di rilievo sono il turismo di villeggiatura estiva e le attività a esso collegate. Sviluppata è la frutticoltura (mele, uva e pere) e la coltivazione di ortaggi e foraggi. Praticati l'allevamento bovino (con produzione lattiero-casearia) e l'artigianato del legno.

Media


Non sono presenti media correlati