Questo sito contribuisce alla audience di

Scèrni

comune in provincia di Chieti (79 km), 281 m s.m., 41,06 km², 3704 ab. (scernesi), patrono: san Panfilo (28 aprile).

Centro posto sul versante sinistro della valle del fiume Sinello. Le prime citazioni che lo attestano (riferite a un Castrum Sarni) sono del sec. XIV. Appartenne all'abbazia di Santo Stefano in Rivomare, quindi passò ai D'Avalos.§ La secentesca chiesa di San Panfilo, ampliata e rimaneggiata più volte, ha una torre campanaria in laterizio classicheggiante. All'interno sono un organo barocco, una statua lignea (San Panfilo) del sec. XV e preziosi arredi sacri.§ La piccola industria opera nei settori alimentare (burro e formaggi), del mobile e degli infissi. L'agricoltura produce cereali, uva da vino, olive, tabacco, frutta e ortaggi; è praticato l'allevamento ovino e bovino. Sviluppato il turismo di villeggiatura estiva.

Media


Non sono presenti media correlati