Questo sito contribuisce alla audience di

Scòrza, Carlo

uomo politico italiano (Paola, Cosenza 1897-Castagno d'Andrea, Firenze 1988). Fascista, fondatore e poi segretario della federazione lucchese, partecipò alla “marcia su Roma”. Venne indicato come responsabile dell'aggressione i cui postumi portarono alla morte G. Amendola. Tra i riorganizzatori del movimento giovanile fascista (1930), rimase per anni nell'ombra. Tornato in auge negli anni Quaranta del secolo scorso, nel 1943 divenne segretario del partito. Dopo il 25 luglio si sottomise a P. Badoglio e i fascisti lo processarono a Parma (1944), ma il procedimento fu interrotto per intervento di B. Mussolini. Fuggito in Argentina dopo la liberazione, rientrò successivamente in Italia.

Media


Non sono presenti media correlati