Questo sito contribuisce alla audience di

Schrader, Paul

regista e sceneggiatore statunitense (Grand Rapids, Michigan, 1946). Ha debuttato come sceneggiatore con The Yakuza (1975; Yakuza), diretto da S. Pollack, cui hanno fatto seguito i grandi successi di Obsession (1976; Complesso di colpa) per B. De Palma e Taxi Driver (1976) per M. Scorsese. Nel 1978 ha potuto debuttare nella regia con Blue Collar (Tuta blu), seguito da Hardcore (1978). Il successo della sceneggiatura per Raging bull (1980; Toro scatenato) di Scorsese, gli ha poi permesso di girare American Gigolo (1980). Apprezzati dalla critica sono stati Cat people (1982; Il bacio della pantera), remake del film omonimo di J. Tourneur, e Mishima (1985), biografia barocca e delirante dello scrittore giapponese, morto suicida. Più deludente il successivo The comfort of strangers (1989; Cortesie per gli ospiti), da un romanzo di I. McEwan con la sceneggiatura di H. Pinter. Altri suoi film sono Light sleeper (1992; Lo spacciatore), Witch Hunt (1994; Witch Hunt-Caccia alle streghe) e Affliction (1997; Affliction-Afflizione). Nel 1999 ritorna a collaborare con Scorsese e scrive per lui la sceneggiatura di Bringing out the dead (Al di là della vita); nello stesso anno dirige il film Forever mine (Le due verità). Nel 2002 dirige Auto Focus, film che racconta la storia del popolare DJ B. Crane e della sua misterio morte nel 1978. Altri film: The Walker (2007), Adam Resurrected (2008),The Canyons (2013) e Il nemico invisibile (2014)

Media


Non sono presenti media correlati