Questo sito contribuisce alla audience di

Schwarzkogler, Rudolf

artista austriaco (Vienna 1940-1969). Nell'ambito dell'Aktionismus di G. Brus, O. Muehl, H. Nitsch, negli anni Sessanta realizza alcune tra le performance più estreme e scioccanti. Nelle sue azioni, tese a indagare il concetto di sopportabile, finge castrazioni e aggressioni sadomasochistiche, ricreate in stanze bianche utilizzando bende, pesci, fili elettrici e materiali chirurgici (le immagini di Azione n. 2 mostrano un pesce squartato, un pene applicato alla testa del pesce e le garze usate per il pene). Muore suicida gettandosi dalla finestra dopo una crisi depressiva provocata da una drastica dieta dimagrante.