Questo sito contribuisce alla audience di

Scognamìglio, Pasini Carlo

economista e uomo politico italiano (Varese 1944). Specializzatosi in economia e politica industriale alla London School of Economics, ha insegnato alla Bocconi di Milano e alla Luiss di Roma, della quale diveniva rettore nel 1984. Presidente della Rizzoli-Corriere della Sera (1983) e vice presidente della finanziaria telefonica STET (1984-89) nel 1992 era eletto al Senato per il PLI e nel 1994 aderiva all'Unione di centro. Rieletto nel 1994 nelle liste del Polo delle Libertà, veniva votato dalla maggioranza di centro-destra presidente del Senato (aprile 1994). Rimaneva a capo dell'Assemblea di Palazzo Madama fino alla conclusione, anticipata, della legislatura (1996). Alla fine del 1998, con la caduta del governo Prodi e la formazione di una nuova maggioranza guidata da M. D'Alema, Scognamiglio assumeva la direzione del Ministero della difesa, che abbandonava l'anno successivo. Non rieletto al Senato alle elezioni delle XIV legislatura (13 maggio 2001), ricopre dal 1997 la carica di presidente dell'Aspen Institute Italia.

Media


Non sono presenti media correlati