Questo sito contribuisce alla audience di

Scuòla dei mariti, La-

(L'école des maris). Commedia in 3 atti in versi di Molière, rappresentata al Théâtre du Palais-Royal di Parigi il 24 giugno 1661. Vagamente ispirandosi agli Adelphoe (I fratelli) di Terenzio, l'autore mette in contrasto due diversi modi di educare. Sia Ariste sia Sganarello allevano due ragazze orfane nell'intento di farne le loro spose, ma solo il primo, più vecchio, che tratta la sua pupilla dandole fiducia e concedendole libertà, riesce a conquistarsene l'amore; l'altro, tirannicamente severo, vede invece la sua convolare a nozze con un giovane corteggiatore. In quest''opera, che vive soprattutto della comicità di Sganarello, sono stati individuati echi della biografia dello stesso Molière, che si accingeva in quell'epoca a sposare Armande Béjart. La tematica della Scuola dei mariti sarà ripresa con maggior forza e originalità ne La scuola delle mogli.

Media


Non sono presenti media correlati