Questo sito contribuisce alla audience di

Sekhmet

(egiziano antico, la possente), dea egiziana, sposa di Ptah; aveva corpo di leonessa, la testa ricoperta dalla classica parrucca, sormontata dall'ureo e dal disco solare, e nella sinistra stringeva l'onch, simbolo della vita eterna. Il suo primo culto si sviluppò nel Delta. Custode delle leggi, costituì con lo sposo Ptah e il figlio Nefertum la triade menfita.

Media


Non sono presenti media correlati