Questo sito contribuisce alla audience di

Senòcrate (filosofo)

(greco Xenokrátēs; latino Xenocrătes), filosofo greco (sec. IV a. C.). Fu discepolo di Platone nell'Accademia e, dopo la morte del maestro, abbandonò Atene con Aristotele. Dopo un soggiorno ad Atarme presso la corte del tiranno Ermia, tornò ad Atene dove ricevette la direzione dell'Accademia dopo la morte di Speusippo, il primo successore di Platone. Senocrate proseguì comunque nella direzione che alle ricerche della scuola platonica aveva dato lo stesso Speusippo, attento soprattutto agli aspetti pitagorici del platonismo e approfondendo la dottrina delle idee-numeri. Le sue opere, di cui restano soltanto frammenti tramandati da Diogene Laerzio, vertono soprattutto su questioni di matematica e di geometria.

Media


Non sono presenti media correlati