Questo sito contribuisce alla audience di

Sernàglia della Battàglia

comune in provincia di Treviso (30 km), 117 m s.m., 20,25 km², 5799 ab. (sernagliesi), patrono: san Valentino (14 febbraio).

Centro situato alla sinistra del fiume Piave. Territorio della Contea di Ceneda, nel sec. XIII fu possesso dei Da Camino e nel sec. XIV passò sotto la giurisdizione di Venezia. Nel 1918 fu zona di fronte e teatro di sanguinosi combattimenti. Il nome attuale, che ricorda la battaglia del Piave dell'ottobre 1918, fu dato al comune nel 1924; fino ad allora si chiamò Sernaglia. Nell'abitato sorge la parrocchiale, con altissimo campanile cuspidato, ricostruito dopo la prima guerra mondiale sul modello del precedente, disegnato dal Sansovino. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, uva da vino, ortaggi, frutta, foraggi), sull'allevamento bovino e sull'industria, attiva nei settori meccanico, dell'arredamento (mobili), della lavorazione dei metalli e del legno.