Questo sito contribuisce alla audience di

Serravalle Pistoiése

comune in provincia di Pistoia (8 km), 182 m s.m., 42,11 km², 10.150 ab. (serravallesi), patrono: san Lodovico (19 agosto).

Centro posto su un colle dominante le valli del torrente Ombrone e del torrente Nievole. Sin dal Medioevo gravitante nell'orbita di Pistoia, nel sec. XIII fu al centro di contese tra pistoiesi, fiorentini e lucchesi. Tornato sotto l'egemonia di Pistoia nel 1314, nel 1328 fu ceduto a Firenze, che ne entrò definitivamente in possesso nel 1351. § L'abitato conserva l'alta torre del Barbarossa, primo nucleo del castello, forse d'origine longobarda, e resti della rocca trecentesca. Una torre del sec. XIII costituisce il campanile della coeva parrocchiale di Santo Stefano, modificata nel Seicento; al Due-Trecento risale anche la romanica ex chiesa di San Michele, fiancheggiata da un loggiato del 1616. § L'agricoltura produce uva da vino, foraggi, cereali ed è sviluppato il settore vivaistico. L'industria è presente nei settori calzaturiero, del mobile, delle pelletterie; attivo l'artigianato del ricamo.

Media


Non sono presenti media correlati