Questo sito contribuisce alla audience di

Sert, José Luis

architetto e urbanista spagnolo (Barcellona 1902-1983). Determinante per la sua formazione fu il periodo che trascorse a Parigi nello studio di Le Corbusier e P. Jeanneret (1929-30). Rientrato a Barcellona, fu tra gli animatori del GATEPAC, gruppo volto al rinnovamento dell'architettura. Nuovamente a Parigi, progettò il padiglione dell'Esposizione Universale del 1937 (in collaborazione con A. Calder, J. Miró, P. Picasso), passando quindi negli Stati Uniti (1939), dove svolse un'intensa attività di progettazione urbanistica soprattutto per città dell'America Latina (piano regionale di Lima, nel Perú; piani per la città di Tumaco e per la risistemazione di Bogotá, in Colombia; piano per L'Avana, a Cuba). Nel 1953 succedette a W. Gropius nell'insegnamento di architettura presso l'Università di Harvard, dove rimase fino al 1969. Ha partecipato inoltre alla realizzazione della Fondazione Maeght a Saint-Paul de Vence e alla fondazione J. Mirò a Barcellona (1972-75).