Questo sito contribuisce alla audience di

Sesshū, Tōyō

pittore giapponese (Akahama, prefettura di Okayama, 1420/21-prefettura di Yamaguchi 1507). Monaco zen a Kyōto, studiò la pittura a inchiostro (suiboku o sumi-e) sotto la guida del famoso monaco T. Shūbun. Durante un soggiorno in Cina, Sesshu fu influenzato dalla pittura Chan (zen) di Ma Yuan e Xia Gui; fondamentale fu anche la conoscenza del paesaggio cinese, di cui diede magistrali interpretazioni con la tecnica sumi-e, secondo una pennellata fluida ed essenziale e con un segno aspro e rigoroso, che nelle opere della tarda attività si fece fortemente astratto. Capolavori di Sesshu, che esercitò un grandissimo influsso sugli artisti di ogni tempo, sono appunto alcuni paesaggi (un “paesaggio” su rotolo lungo, 1486, collezione Mōri Motomichi; Paesaggio invernale, Tōkyō, Museo Nazionale; Daruma, 1496, Tempio di Seinen).

Media


Non sono presenti media correlati