Questo sito contribuisce alla audience di

Shōtoku Taishi

nome postumo del principe giapponese Umayado (573-621). È la prima figura di “intellettuale” e di uomo politico di rilievo che il Giappone abbia avuto. Reggente, oltre che erede al trono, dell'imperatrice Suiko, detenne de facto per anni le redini del potere. Fu il grande patrono del buddhismo di cui favorì la diffusione e lo studio. Traduttore e commentatore di vari sutra, a lui si deve anche il Codice in diciassette articoli (shichi-ka-jō Kenpō) del 604, su cui si fondò il nuovo impero giapponese centralizzato. Shōtoku incoraggiò inoltre l'apertura verso Cina e Corea, che diede luogo all'incremento dei rapporti non solo culturali ma anche commerciali con il continente.

Media


Non sono presenti media correlati