Questo sito contribuisce alla audience di

Shahaptin

gruppo etno-linguistico dell'America Settentrionale un tempo stanziato nella zona del basso corso dello Snake River (USA). Gli Shahaptin, noti anche come Sahaptin, sono considerati uno dei gruppi più arcaici del subcontinente. Organizzati in clan patrilineari raggruppati in tribù autonome fra loro e rette da capi elettivi, vivevano di caccia e pesca (soprattutto del salmone) e parlavano una propria lingua. Tipiche erano le loro abitazioni temporanee seminterrate. Dopo l'introduzione del cavallo nelle terre americane nel XVIII sec., gli Shahaptin si transformarono in abili selezionatori del cavallo (specialmente della razza Appaloosa) ed adottarono molte usanze delle zone di pianura, compresa la caccia al bufalo. La corsa all'oro degli anni Sessanta e Settanta del XIX sec. fece riversare sulle loro terre un numero enorme di minatori e di coloni, che li dispersero nel giro di pochi anni. I discendenti dei superstiti vivono, con le tribù affini (come i Nez Percé), in una riserva dell'Oregon e in un'altra a Colville, nello stato di Washington, dove praticano l'agricoltura.

Media


Non sono presenti media correlati