Questo sito contribuisce alla audience di

Shamir, Yitzhak

uomo politico israeliano (Ruzimir, Polonia, 1915-Tel Aviv 2012). Emigrato in Palestina nel 1935, fu membro dell'Irgun Zvai Leumi (l'organizzazione militare ebraica più oltranzista) e tra i fondatori della “banda Stern” di cui divenne il leader nel 1942. Già imprigionato nel 1941 dagli inglesi ed evaso, nel 1946 fu esiliato in Eritrea da dove fuggì e, dopo un soggiorno in Francia, tornò in Palestina nel 1948. Militante del partito Herut, divenne leader del blocco di destra Likud mostrandosi un intransigente sostenitore della linea dura nei confronti della resistenza palestinese. Membro della Knesset (il parlamento israeliano), dal 1973 è stato ministro degli esteri (1980-83), primo ministro (1983-84), vicepremier nel 1984-86, e ancora capo del governo dal 1986 al 1992, quando il suo partito perse le elezioni a favore dei laburisti di Y. Rabin. Nel 1993 fu sostituito alla guida del Likud da B. Netanyahu.

Media


Non sono presenti media correlati