Questo sito contribuisce alla audience di

Shaw, Irwin

narratore e drammaturgo statunitense (New York 1913-Davos 1984). Gli diede immediata fama l'atto unico, polemicamente pacifista, Bury the Dead (1936; Seppellire i morti), rappresentato in Italia col titolo “Per venticinque metri di fango”; toni più smorzati ebbe The Gentle People (1939; La brava gente). Ma forse il suo dramma più interessante fu The Assassin (1945), assai complesso per struttura e numero di personaggi, ambientato durante la seconda guerra mondiale. Shaw fu anche autore di parecchie raccolte di novelle (da Mixed Company, 1950, I racconti di Shaw; a Love on a Dark Street, 1965, L'amore in una strada buia; Tip on a dead jockey and other stories, 1960, Scommessa sul fantino morto e altri racconti) e di numerosi romanzi, tra i quali ottenne un grande successo The Young Lions (1948; I giovani leoni), ambientato in Francia nel periodo dell'occupazione tedesca e portato sullo schermo da E. Dmytryk nel 1958 con lo stesso titolo. Seguirono tra gli altri Two Weeks in Another Town (1960), Rich Man, Poor Man (1971; Povero ricco), Evening in Byzantium (1973), Nightwork (1975; Lavoro notturno), Beggarman, Thief (1977; Mendicante, ladro), The troubled air (1979; La guerra di Archer), The Top of the Hill (1980; Una vita nel vuoto) Bread upon the Waters (1981) e Acceptable Losses (1982). Nel 1977, in collaborazione con R. Searle, pubblicò uno studio storico-sociologico, Paris! Paris!, che ottenne notevole successo.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti