Questo sito contribuisce alla audience di

Shawqi, Ahmad

poeta egiziano (1868-1932). Tra i maggiori rappresentanti della poesia araba ispirata al rigore del classicismo ottocentesco, Shawqi è considerato un virtuoso della lingua. Cantore dei potenti, è autore di romanzi e di drammi storici. “Principe dei poeti” o, per alcuni, “poeta dei principi”, diede il meglio di sé nell'opera Magnùn e Leila sulla celebre storia d'amore tramandata fin dall'antichità. Negli ultimi anni di attività si dedicò alla tragedia (Cleopatra, Cambise) con alti risultati formali.

Media


Non sono presenti media correlati