Questo sito contribuisce alla audience di

Sian, fatti di-

colpo di mano avvenuto nella città cinese di Sian nel 12 dicembre 1936, in cui il generalissimo Jiang Gai-shek, capo del governo nazionalista (Guomindang), mentre ispezionava le truppe della guarnigione di Sian venne fatto prigioniero, unitamente al suo Stato Maggiore, dal comandante della piazza Jiang Xue-liang che si era accordato segretamente con i comunisti. Il colpo di mano concluse la seconda guerra civile (1927-36) perché Jiang Gai-shek per essere liberato fu costretto a sospendere le operazioni contro i comunisti e a collaborare con questi in un fronte comune contro gli invasori giapponesi.