Questo sito contribuisce alla audience di

Sibilla d'Angiò

regina di Gerusalemme (ca. 1150-1190). Figlia di Amalrico I e di Agnese di Courtenay, sposata in prime nozze a Guglielmo di Monferrato e in seconde a Guido di Lusignano, succedette nel regno al figlio di primo letto Baldovino V, morto a dieci anni (1186). Nonostante la forte opposizione dei baroni, Sibilla volle associare al trono il marito Guido, giudicato un inetto, incapace di continuare la politica saggia ed energica condotta fino alla morte da Baldovino IV il "Lebbroso" (m. 1185), fratello della regina, contro la grande offensiva in atto di Saladino. Guido infatti fu il maggior responsabile della disfatta di Hittin (1187), che provocò la caduta di Gerusalemme. Sibilla si ritirò a Tripoli dove si riunì col marito. Morì durante l'assedio di San Giovanni d'Acri.

Media


Non sono presenti media correlati