Questo sito contribuisce alla audience di

Sigismóndo (re dei Burgundi, santo)

re dei Burgundi, santo (m. 523). Figlio del re Gundobado, salì al trono alla sua morte (516). In precedenza, all'epoca in cui Clodoveo, re dei Franchi, aveva reso vassalli i Burgundi (ca. 500), si era convertito dall'arianesimo al cattolicesimo. Attratto nell'orbita di Teodorico, che temeva l'espansione franca, ne sposò la figlia Ariagne. Passato poi a seconde nozze, fu indotto dalla moglie a uccidere il figlio di primo letto, Sigerico, accusato di aver complottato contro di lui, provocando la vendetta di Teodorico, che si alleò con i figli di Clodoveo, succeduti al padre (511). Questi mossero guerra ai Burgundi (523) ed ebbero la meglio su Sigismondo, che fu imprigionato e poi ucciso presso Orléans. La sua festa ricorre il 1º maggio.

Media


Non sono presenti media correlati