Questo sito contribuisce alla audience di

Silva Paranhos, José María, viscónte di Rio Branco

uomo politico brasiliano (provincia di Bahía 1819-1880). Si dedicò dapprima al giornalismo e fu direttore del Correo Mercantil e del Jornal de Comercio. Nel 1855 fu nominato ministro della Marina e poco dopo ministro degli esteri. A lui si deve il trattato di amicizia con il Paraguay del 1856 che aprì al Brasile l'accesso al fiume Paraguay. Nominato presidente del Consiglio dei ministri nel 1871, fece approvare un'importante legge antischiavista (detta del ventre-livre), secondo la quale i figli degli schiavi nascevano liberi.

Media


Non sono presenti media correlati