Questo sito contribuisce alla audience di

Silvati, Giuseppe

patriota (Napoli 1791-1822). Dopo aver militato al servizio di G. Murat in Spagna e in Italia, all'indomani della Restaurazione entrò nell'esercito borbonico con il grado di sottotenente. Di spirito liberale, si iscrisse alla carboneria e nel 1820, essendo di guarnigione a Monteforte, diede inizio con M. Morelli e altri compagni al moto rivoluzionario che portò alla concessione della Costituzione da parte di Ferdinando IV. Costretto alla fuga dall'avvento della reazione e arrestato ad Ancona dalle truppe pontificie, fu consegnato ai Borbone e fucilato.

Media


Non sono presenti media correlati