Questo sito contribuisce alla audience di

Simèto

fiume (lunghezza 113 km; bacino 4169 km²) della Siciliaorientale, tributario del mar Ionio. Si forma sul versante meridionale dei monti Nebrodi dalla confluenza di alcuni rami sorgentiferi (tra cui il torrente della Saracena) e scende dapprima verso S, lambendo le pendici occidentale dell'Etna. Qui, al limite tra le lave del vulcano e le rocce sedimentarie della valle di Bronte, il fiume ha scavato una serie di profonde forre. Il corso d'acqua piega quindi verso SE ed E, attraversando la piana di Catania, finché sfocia nel golfo di Catania a S della città. I principali affluenti, tutti di destra, sono i fiumi Salso, Dittaino e Gornalunga. In una piccola zona umida attigua alla foce è stata istituita la Riserva Naturale Oasi del Simeto. Il fiume alimenta centrali idroelettriche.

Media


Non sono presenti media correlati