Questo sito contribuisce alla audience di

Skidmore, Louis

architetto statunitense (Laurenceburg 1897-Winter Haven 1962). Insieme agli architetti N. A. Owings (1903-1984) e J. O. Merril (n. 1896-1975), fondò nel 1936 il SOM, società di progettazione che inaugurò uno stile rigoroso e astratto, derivato da M. van der Rohe, basato sulla realizzazione di strutture eleganti e geometriche mediante materiali quali vetro e acciaio. Tra le maggiori costruzioni dovute al SOM, la cui attività è proseguita dopo la morte del fondatore, ricordiamo a questo proposito la sede della Connecticut General Life Insurance Co. (Bloomfield, 1957); l'Upjohn Company (Kalamazoo, 1961); la sede delle United Airlines (Des Plaines, 1962); Weyerhaeuser Company (Tacoma, 1971). A Chicago lo studio ha realizzato l'Harris Trust and Saving Bank (1957-60); l'Inland Steel Building (1958); il Brunswich Building (1965); il John Hancock Center (1970); le Sears Towers (1974). A New York, la Lever House (1952); la Chase Manhattan Bank (1959-60); l'Union Carbide Building (1960). A Houston l'One Shell Plaza Building (1971). Riprendendo il Foundation Building di New York di K. Roche e J. Dinkeloo, il SOM ha progettato una serie di edifici terziari con spazi coperti attrezzati a uso pubblico canonizzando questa nuova tipologia; ne sono esempio il Fourth Financial Center a Wichita (1974); il First Wisconsin Plaza Building a Madison (1974) e il 33 West Monroe Building di Chicago (1980). Negli anni Ottanta ha costruito, tra l'altro, il National Commercial Bank Building a Gidda in Arabia Saudita (1982). Del 1998 è la collaborazione del SOM con R. Cruz, per il Padiglione dell'Utopia, adibito a stadio multifunzionale, uno degli emblemi della trasformazione urbanistica operata in occasione dell'ultima Expo del Novecento, a Lisbona. Nel 2004 è stato realizzato il progetto per la torre di Dubai (Burj Khalifa).

Media


Non sono presenti media correlati