Questo sito contribuisce alla audience di

Skram Alver, Amalie

scrittrice norvegese (Bergen 1847-Copenaghen 1905). Sposò nel 1878 in seconde nozze il critico danese E. Skram e si stabilì in Danimarca. Dopo alcuni saggi e bozzetti realistici pubblicati su riviste, si rivelò col romanzo Constance Ring (1885) dove narra, con ispirazione autobiografica, un'infelice esperienza matrimoniale. Seguirono Lucie (1888), Donna Ines (1891), Tradimento (1892), il dramma Agnete (1893) dove il contrasto tra sentimento e convenzione, centrale nell'opera della scrittrice, viene svolto con vigoroso realismo. Opera espressamente naturalistica, quasi un parallelo al ciclo zoliano Rougon-Macquart, è la tetralogia La gente di Hellemyr (1887-98), storia del disfacimento di una famiglia attraverso varie generazioni. Altra opera notevole è Professor Hieronimus (1895) che denuncia la tragica situazione dell'ospedale psichiatrico di Copenaghen. Del 1901 è Traditori della patria, atto di accusa contro i compatrioti, per l'ostilità che le avevano sempre dimostrato.

Media


Non sono presenti media correlati