Questo sito contribuisce alla audience di

Smith, Richard

pittore inglese (Letchworth 1931). Formatosi nell'ambito dell'Indipendent Group, volto a ricerche sulla cultura popolare, compì un soggiorno di due anni negli Stati Uniti, dove fu attratto dal linguaggio della pop art. A tale esperienza informò la sua pittura, basata sull'immagine del manifesto pubblicitario e sulla riproduzione a colori brillanti di scatole di sigarette, tema che l'artista sviluppò fino al 1965 e con il quale si affermò tra i più originali protagonisti dell'arte pop inglese. Successivamente elaborò una costruzione pittorica di libera concezione geometrica giungendo a realizzare, agli inizi degli anni Settanta, superfici monocrome variamente sovrapposte da appendere alle pareti o al soffitto, tele dipinte prive dei tradizionali supporti, tese su stecche trasversali secondo la tecnica dell'aquilone (Yellow Pages, 1975). Nel 1967 ottenne il premio alla Biennale di San Paolo del Brasile.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti