Questo sito contribuisce alla audience di

Smithson, Robert

artista americano (Passaic, New Jersey, 1938-Pres de Tecovas Lake, Texas, 1973). Si accosta all'arte nel 1964, con installazioni minimali che si allontanano però dai sistemi chiusi dei minimalisti. Tra i fondatori della , è noto soprattutto per Spiral jetty (1970), una gigantesca spirale che rimanda a un monumento precolombiano, riprodotta in un luogo inaccessibile al grande pubblico: il Great Salt Lake, nello Utah. Essa realizzava l'obiettivo di rendere l'opera parte del paesaggio, anziché collocarla in uno spazio, costringendo lo spettatore a intraprendere un lungo viaggio per vederla, oppure accettare semplicemente la sua esistenza, attestata dalle riproduzioni, con un atto di fede. Ha sviluppato un vasto corpus di lavori che hanno sviscerato i concetti natura-cultura, linguaggio come materiale, spazio e tempo, luogo e mappa, monumento e antimonumento (per esempio i Nonsites, Nonluoghi, opere che rappresentano la ricostruzione di luoghi scelti in aree remote, spopolate, in rovina, con materiali naturali portati in una galleria e collocati in stand predisposti, oppure situati entro pareti di specchi). È stato anche un prolifico teorico.

Collegamenti