Questo sito contribuisce alla audience di

Solás, Humberto

regista cinematografico cubano (L'Avana 1941-2008). Allevato all'ICAIC, l'Istituto del cinema, dopo una serie di cortometraggi esordì praticamente col mediometraggioManuela (1966, premiato al Festival del film della Resistenza di Cuneo), sulla trasformazione di una ragazza della Sierra in partigiana dell'esercito ribelle, dove incontra l'amore e la morte. Ancora più vasto successo internazionale raccolse col trittico Lucía (1968), tre donne in tre epoche della storia di Cuba, liricamente raffigurate. Ha affrontato con minor fortuna l'analisi psicologica in Un giorno di novembre (1972) e ha dedicato a Haiti il cortometraggio musicale Simparele (1974; Se non grido). Nel 1976, con Cantata per il Cile, ha vinto il massimo premio al Festival di Karlovy Vary.

Media


Non sono presenti media correlati