Questo sito contribuisce alla audience di

Solèri, Marcèllo

uomo politico italiano (Cuneo 1882-Torino 1945). Giolittiano, fu antinterventista, ma si guadagnò una medaglia d'argento durante la guerra 1914-18. Ministro delle finanze (1921-22) e della guerra (1922), ha legato il suo nome soprattutto all'abolizione del prezzo politico del pane. Ritiratosi dalla vita attiva durante il fascismo, dopo aver tentato un'opposizione legale, nel 1944-45 fu Ministro del tesoro nei gabinetti Bonomi e Parri.

Media


Non sono presenti media correlati