Questo sito contribuisce alla audience di

Solev, Dimitar

scrittore macedone (Skopje 1930-2003). Si ispirò nelle sue opere a temi tratti dalla seconda guerra mondiale e dalla vita partigiana, che cercò di analizzare da un punto di vista più ampio, considerandoli insieme alla problematica dell'uomo moderno. Tra i romanzi più significativi si ricordano: Nevi sciolte (1956), Sotto il fuoco incandescente (1957), La breve primavera di Mono Samonikov (1964), La guardia morta (1969).

Media


Non sono presenti media correlati