Questo sito contribuisce alla audience di

Sollecitudo rei socialis

enciclica promulgata da papa Giovanni Paolo II nel 1988. Richiamandosi alla Populorum progressio di Paolo VI, la Sollecitudo rei socialis tratta dello sviluppo dei popoli sotto il punto di vista economico e sociale, riproponendo la dottrina sociale cristiana, non come terza via tra capitalismo liberista e collettivismo marxista, ma come pertinente giudizio della Chiesa sulla realtà in cui vive, volta a orientare il comportamento cristiano. In primo piano vengono, dunque, messi in rilievo l'interconnessione tra i diversi processi di sviluppo (Nord-Sud, Est-Ovest) e l'esistenza nei meccanismi economici di strutture di peccato che ostacolano lo sviluppo della solidarietà, vissuta come determinazione a impegnarsi per il bene comune, “bene di tutti e di ciascuno”, risorsa fondamentale per una vera pace.

Media


Non sono presenti media correlati