Questo sito contribuisce alla audience di

Sollogub, Vladimir Aleksandrovič, cónte

narratore russo (Pietroburgo 1813-Bad Homburg, Francoforte sul Meno, 1882). Abbandonata la carriera diplomatica, pubblicò racconti e novelle che descrivono, talvolta in maniera critica, l'alta società russa del tempo (Tre sposi, 1837; Storia di due soprascarpe, 1839; Il gran mondo, 1840; La moglie del farmacista, 1841; Il cagnolino, 1845). L'opera più significativa è il romanzo Tarantas (1845), che sotto la forma del diario di viaggio descrive i costumi dei diversi ceti sociali russi ed esprime le idee antislavofile di Sollogub. Meno riuscite sono le prose successive e due lavori teatrali di stile realistico; interessanti i Ricordi (postumi, 1887), ricchi di dati sulla vita letteraria russa.

Media


Non sono presenti media correlati