Questo sito contribuisce alla audience di

Soulages, Pierre

pittore francese (Rodez 1919). Si dedicò alla pittura senza alcuna preparazione artistica, salvo una brevissima frequenza alla Scuola di Belle Arti di Parigi, città dove si stabilì nel 1946, anno del suo esordio con una pittura non figurativa basata sulla forza strutturale del colore in contrapposizione ai fondi scuri o chiari della superficie. Negli sviluppi successivi, le vaste superfici così modulate tendono a soluzioni di ricerca plastica, sfruttando una materia sempre più ricca e la stessa elementarità gestuale per instaurare relazioni intime e ritmi dinamici tra forma e spazio (Maggio 1953, New York, Solomon R. Guggenheim Museum). Vincitore di prestigiosi premi, da quello alla Biennale di San Paolo del Brasile del 1953 al premio Rembrandt del 1976, Soulages si è affermato tra i maggiori rappresentanti dell'informale (Pittura, 16 novembre 1966). Incisore ed esecutore di decorazioni per ceramica, è pure attivo in campo scenografico.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti