Questo sito contribuisce alla audience di

Spìrito, Ugo

filosofo italiano (Arezzo 1896-Roma 1979). Docente universitario a Pisa, Messina, Genova e infine a Roma, il suo itinerario filosofico è passato dall'attualismo del suo maestro G. Gentile a un problematicismo e onnicentrismo, a un generale ipotetismo. Dopo aver difeso l'attualismo gentiliano, ha teorizzato l'insuperabile problematicità del pensiero e quindi la superiorità e la funzione unificatrice della scienza in quanto conoscenza consapevole della propria ipoteticità e provvisorietà: di qui una metafisica della scienza, un umanesimo scientifico che sottolinea il tramonto del cristianesimo e delle ideologie e la necessaria evoluzione in senso antindividualistico e collettivistico della società organizzata secondo i valori della scienza e della tecnica. Tra le opere: La vita come ricerca (1937), Il problematicismo (1948), La vita come amore (1953), Dal mito alla scienza (1966), Storia della mia ricerca (1966), G. Gentile (1969), Dall'attualismo al problematicismo (1976), Che cosa sarà il futuro? (1977).

Media


Non sono presenti media correlati