Questo sito contribuisce alla audience di

Spacelab

(dall'inglese Space Laboratory, Laboratorio Spaziale), modulo pressurizzato per esperimenti portato in orbita dagli shuttlestatunitensi, che permette di raddoppiare il volume destinato ai carichi usuali per tali scopi. Quattro moduli sono stati realizzati a Torino da Alenia Spazio per conto della Spacelab Inc. Questa società, che ha la McDonnell Douglas come capofila e la Alenia Spazio fra i soci, vende lo spazio utile a clienti che vogliono effettuare esperimenti a bordo e paga a sua volta la NASA per ciascuno dei primi otto lanci. In Europa i carichi paganti sono venduti dalla società Intospace (di cui la Alenia Spazio è socio maggioritario). Il costo dell'intero programma è di 275 miliardi. Il primo modulo è stato consegnato il 13 gennaio 1992 e ha effettuato il primo volo nel giugno 1993 con lo Shuttle Endeavour. Dal 1992 al 1998 i primi tre moduli hanno effettuato con successo 11 missioni a bordo dello shuttle, sette delle quali con aggancio alla stazione spaziale russa Mir. Il quarto esemplare di Spacelab, consegnato nell'ottobre 1998 e utilizzato dal 1999, rispetto ai precedenti ha una maggiore capacità di carico scientifico e una migliore flessibilità. Spacelab è un cilindro lungo 3 m, con un diametro di 4 e un volume interno di 28 m² dove possono essere sistemati 69 “armadietti” e 21 contenitori più grandi per gli esperimenti. Il cilindro è realizzato in leghe leggere, acciaio e titanio, ha una massa di oltre 4 t e porterà 1300 kg di carico utile. Il modulo viene installato nella stiva dello shuttle lasciandone liberi tre quarti del volume per altri carichi, ed è collegato alla cabina con un tunnel per il passaggio degli astronauti. L'Alenia sta studiando delle modifiche che consentiranno di utilizzare lo Spacelab come elemento di collegamento tra lo shuttle e la stazione spaziale. Il progetto ha origini curiose: proposto da un agente di viaggio per voli turistici da un milione di dollari a persona non fu preso in considerazione dalla NASA, che però ne utilizzò il concetto per un modulo commerciale simile allo Spacelab europeo .

Media


Non sono presenti media correlati