Questo sito contribuisce alla audience di

Spark, Muriel

scrittrice inglese (Edimburgo 1918-Arezzo 2006). Ha esordito nel 1957 con il romanzo The Comforters, cui sono seguiti, tra gli altri, i romanzi Memento mori (1959), sottilmente venato di macabro umorismo, The Prime of Miss Jean Brodie (1961; Gli anni fulgenti di Miss Brodie), che ha riscosso un grande successo, il dramma Doctors of Philosophy (1962). Nel 1967 ha pubblicato Collected Stories e Collected Poems, poi ancora i romanzi The Mandelbaum Gate (1965; La porta di Mandelbaum), Not to Disturb (1971; Non disturbare), The Abbess of Crewe (1974; La badessa di Crewe), The Takeover (1976; Diana maligna), Loitering with Intent (1981; Atteggiamento sospetto), The Stories of Muriel Spark (1985; I racconti di Muriel Spark), Mary Shelley (1987; Mary Shelley: una biografia), Symposium (1990; Simposio), Curriculum Vitae: autobiography (1992) e Reality and Dreams (1996; Realtà e sogni). Nel 1999 è uscito in Italia Emily Brontë. La vita (1999), una biografia della famosa autrice di Cime tempestose. Spark è scrittrice assai efficace nel creare attraverso una trama sapientemente ordinata situazioni ambigue ricche di raffinato humour. Nel 2000 Spark ha pubblicato Aiding and Abetting (Il settimo conte di Lucan), tratto da un fatto di cronaca che nel 1974 sconvolse Londra: l'omicidio di una bambinaia, uccisa per sbaglio da un lord inglese che avrebbe voluto invece la morte della moglie, e nel 2004 è uscito The Finishing School (Il collegio internazionale).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti