Questo sito contribuisce alla audience di

Spazzapàn, Luigi

pittore italiano (Gradisca 1889-Torino 1958). La sua formazione artistica si compì attraverso soggiorni nei maggiori centri della cultura figurativa del tempo (Vienna, Monaco, Parigi), dove assimilò via via gli stili delle secessioni, dell'Art Nouveau, del futurismo, dell'espressionismo, fino a intendere precocemente le esperienze dell'astrattismo. Stabilitosi a Torino nel 1928, si accostò agli ideali del Gruppo dei Sei ed elaborò uno stile personalissimo, estroso e geniale, che, tra vari richiami (orientali, picassiani, matissiani ecc.), seppe giungere, con sorprendente ricchezza inventiva, nel vivo dell'esperienza informale, senza smarrire quegli accenti poetici che sono sempre presenti nella sua opera (Esplosione cosmica, Torino, collezione privata). Splendido disegnatore, sensibile nel segno nervoso sia alle suggestioni della secessione mitteleuropea sia al gusto dell'espressionismo, Spazzapan diede anche progetti per decorazioni murali e disegni astratti per stoffe.

Media


Non sono presenti media correlati