Questo sito contribuisce alla audience di

Sperandìo da Màntova

nome con cui è noto lo scultore e medaglista italiano Sperandio Savelli (Mantova ca. 1425-Venezia 1504). Largamente attivo alle corti di Ferrara (1445-47) e Mantova (1460-77), fu scultore di robusti effetti plastici (busto di Ercole I d'Este, Parigi, Louvre) e seppe anche trarre ispirazione dalla cultura pittorica del Mantegna e della scuola ferrarese (sepolcro di Alessandro V, 1482, Bologna, San Francesco). Medaglista raffinato e fecondissimo, fu efficace soprattutto nei ritratti, eseguiti con marcato realismo (medaglie di Francesco Sforza, Giovanni Bentivoglio, Ercole I d'Este, Federico da Montefeltro, Francesco Gonzaga).